Generale

:: Chi siamo
:: Statuto
:: Appuntamenti ed iniziative
:: Contatti


  Biblioteca

:: Presentazione
:: Libri sibillini
:: Ricerca


  Centro Antiviolenza

:: Presentazione
:: Vai al sito Web
:: Donne e violenza
:: Turismo sessuale minorile


  Cultura

:: Il potere delle donne
:: Corso di scrittura creativa
:: Corso di Acquarello
:: Corso Amarsi davvero
:: Corso comunicare è una parola


  Vivere bene col proprio corpo

:: Ginnastica in palestra
:: Acqua Gym
:: Difesa personale


  Politica e interventi

:: Donne e Lavoro
:: Donne e Politica
:: Donne e Salute
:: Donne e Femminismo
:: Donne e pace


 
IL POTERE DELLE DONNE
 

Galleria Civica di Arte Contemporanea di Trento
Commissione Pari Opportunità della Provincia di Trento
Commissione Pari Opportunità del Comune di Trento
Il potere delle donne
Discussioni e punti di vista
ciclo di conferenze a margine della mostra

con la collaborazione organizzativa del Coordinamento Donne Trento
e la consulenza del Coordinamento donne provinciale delle Acli trentine


primo appuntamento: Creatività ed emancipazione
mercoledì 29 marzo 2006, ore 20.30
Sala della Tromba, Trento
ingresso da via Belenzani 54

A  margine  della mostra Il potere delle donne nasce il ciclo di conferenze
Discussioni  e  punti  di  vista, organizzato dalla Galleria Civica di Arte
Contemporanea  di  Trento  insieme  alle  Commissioni  Pari Opportunità del
Comune  e  della  Provincia di Trento per offrire un tavolo di confronto su
aspetti ancora aperti della cosiddetta “questione femminile”.
L'iniziativa  parte  da  tematiche sollevate attraverso le opere in mostra,
chiamando a raccolta da un lato specialisti di discipline differenti, dalla
teologia  all'economia,  dall'arte  alla  sociologia, dall'altro personaggi
testimoni  di  esperienze  di  vita e professionali, al fine di ottenere un
confronto inedito tra punti di vista diversi.
A  fronte  della  complessità  e  dell'attualità delle problematiche emerse
l'attività   di   programmazione   ha   previsto   la   collaborazione  del
Coordinamento Donne Trento, associazione tra le più attive sul territorio a
sostegno  della  causa  femminile,  e la consulenza del Coordinamento donne
provinciale  delle Acli trentine. Per ogni incontro inoltre soggetti locali
direttamente coinvolti nelle tematiche trattate sono invitati a partecipare
dal pubblico con un contributo specifico.
Per  il  primo  incontro,  previsto  per mercoledì 29 marzo 2006 alle 20.30
presso  la  Sala  della  Tromba  a Trento (ingresso da via Belenzani 54), i
relatori   sono   chiamati   a  confrontarsi  con  il  tema  Creatività  ed
Emancipazione.  Moltiplicare  le  occasioni di pratica creativa nel proprio
percorso  formativo  significa  concedersi  la  possibilità  di  immaginare
opzioni   differenti   per   il   proprio   futuro.   Occasioni  altrimenti
inimmaginabili.  Come  ha  influito  una  maggiore possibilità di accesso a
materie   e   pratiche   artistiche,   riflessive,   sullo  sviluppo  della
professionalità  maschile  rispetto a quella della donna? E più in generale
quanto  è  importante  l'introduzione  nei programmi scolastici di attività
creative,   se   non   addirittura   di   un   clima   creativo,   ai  fini
dell'emancipazione    dell'individuo?    L'emancipazione   comincia   dalla
formazione?   Intorno   a  queste  ed  altre  questioni  sono  chiamati  ad
intervenire:  Martha Wilson artista e rappresentante dell'Archivio Franklin
Furnace  di  New  York  con  una  lunga tradizione di promozione e sostegno
dell'arte al femminile, Marco Dallari, pedagogista, professore ordinario di
Pedagogia   generale   all'Università   di   Trento   e   alla   Scuola  di
Specializzazione   per   l'Istruzione  Secondaria  (SSIS)  di  Rovereto,  e
Giulietta  Rovera,  autrice  del  libro Come io mi voglio (Editori Riuniti,
2005),  una  raccolta  di testimonianze di donne che rispetto al tema della
creatività  hanno  avuto  ed  hanno  un  ruolo da protagoniste. Coordina la
giornalista   Sandra   Mattei,  referente  per  la  redazione  cultura  del
quotidiano   locale   “Il  Trentino”.  Tra  il  pubblico  sono  invitati  a
partecipare  rappresentanti  dell'Istituto  d'Arte  A.  Vittoria di Trento,
l'Istituto  d'Arte  F. Depero di Rovereto, il Liceo Psicosociopedagogico A.
Rosmini di Trento, l'Università della terza età di Trento e la FIDAPA.
In preparazione sono gli altri quattro appuntamenti che seguiranno lungo il
periodo  di apertura della mostra fino all'11 giugno, su temi quali: parità
e  religione,  una  riflessione  sul  concetto di potere dal punto di vista
femminile,  il ruolo delle donne nella battaglia per i diritti umani, donne
ed economia.