Generale

:: Chi siamo
:: Statuto
:: Appuntamenti ed iniziative
:: Contatti


  Biblioteca

:: Presentazione
:: Libri sibillini
:: Ricerca


  Centro Antiviolenza

:: Presentazione
:: Vai al sito Web
:: Donne e violenza
:: Turismo sessuale minorile


  Cultura

:: Il potere delle donne
:: Corso di scrittura creativa
:: Corso di Acquarello
:: Corso Amarsi davvero
:: Corso comunicare è una parola


  Vivere bene col proprio corpo

:: Ginnastica in palestra
:: Acqua Gym
:: Difesa personale


  Politica e interventi

:: Donne e Lavoro
:: Donne e Politica
:: Donne e Salute
:: Donne e Femminismo
:: Donne e pace


Libri Sibillini

 

Il Coordinamento Donne da anni ormai periodicamente dà vita a dei laboratori di scrittura creativa, che contemplano scritti sia in prosa che in poesia, sempre sapientemente diretti dalla poetessa e scrittrice Donata Zoe Zerbinati.

E' prassi ormai consolidata concludere e concretizzare le fatiche del laboratorio nelle pubblicazioni che ormai hanno raggiunto quota sette:

:: Perle Leggere
:: Stanze & Distanze
:: Di sé, del mondo e di altre cose..
:: Il viaggio, il corpo, l'amore e il mutamento
:: Storie nella storia
:: Autobiografia – Eterobioscopia
:: Gene Rosa

 

SERATA A VILLA GORDON -RONCEGNO

3 MAGGIO 2007

lettura di poesie e prose sul tema “Natura, stagioni e suggestioni”

dai corsi di scrittura creativa del Coordinamento donne di Trento.


Se la cornice per un quadro è l'elemento in più che valorizza l'opera, sicuramente per noi scrittrici del Coordinamento donne di Trento esserci trovate immerse nella natura del parco appena assaggiata dall'incombere della notte e poi ospitate in quella splendida Villa Gordon già magnificata da chi prima di noi aveva avuto la possibilità di ammirarla in una sera, la sera di giovedì 3 maggio dall'atmosfera quasi piovigginosa, ha contribuito e ci ha predisposto al meglio.

L'iniziativa ha preso il via dall'incontro altrettanto piacevole tra noi e la popolazione di Roncegno organizzato dall'Assessora Gilli: E' stata questa occasione “galeotta” che ha visto intrecciarsi l'ospitalità di Ugo Baldessari con le nostre amiche di penna Nadia Martinelli e Germana Colleoni che hanno portato alla serata in cui Natura, stagioni e suggestioni sono state espresse attraverso la prosa e poesia delle donne frequentanti i corsi di scrittura creativa ,che hanno calorosamente accolto l'invito. La villa è saltuariamente luogo di eventi culturali sponsorizzati da Ugo Baldessari

Lo spazio interno in cui si è svolta la serata sembrava costruito per l'evento. I simpatici ragazzi suonatori eccellenti che ormai da più occasioni si esibiscono con noi occupavano una veranda, palco perfetto ,e il salone si è riempito in un batter d'occhio. Come sempre Nadia Martinelli ha diretto con abile regia, e lettrici si sono succedute con le loro prose e poesie incalzando il pubblico che ha gradito con battimani calorosi. Il padrone di casa ha dato una serie di spiegazioni sulla sede magnifica in cui ci trovavamo spiegando anche gli intenti che lo muovono nell'indire iniziative culturali che lo appassionano e delle quali è un abile promotore.

Il tempo è letteralmente volato e all'esterno sotto un lungo corridoio veranda ci aspettava un sontuoso buffet dolce e salato. Il resto della serata è proseguito per scambiarci commenti e opinioni e nel dialogo una maggiore conoscenza del padrone di casa il quale ci ha guidato per una panoramica della villa. Candele accese illuminavano con luce soffusa, creando un atmosfera intima e dall'esterno l'ambiente era da fiaba.

Gli scritti di Antonella, Silvana, Mariolina, Nadia, Germana, Carmen, Delia, Grazia e Maria Elena,

Leda, Irene, Emanuela,Nicoletta e Rossella e Elena.

Un sentito grazie a Ugo, Nadia, Germana per la splendida ospitalità.

Ci siamo lasciate con il proposito di partecipare ad altre manifestazioni se invitate in questa accogliente cittadina di Roncegno Terme.

 

Se ad accoglierti in un abbraccio
Hai trovato persone, un parco, una villa suggestive
e un sottofondo di musica e parole
sui desideri,la voglia di bellezza,
il piacere che procura la natura, le sue stagioni.
Se l'armonia del dire hanno creato nel tuo intimo
reali suggestioni, questa è l'occasione.
Prova anche tu
a descrivere la tua natura, le tue stagioni
le tue suggestioni.
sarà più facile di quanto pensi.

Elena Belotti 4/5/2007

************** ******************* ***************

 

Serata a Levico 16/3/2007 PRESSO IL TEATRO CAPRONI NELL'AMBITO DELL'INIZIATIVA
“OTTO MARZO E DINTORNI” Festa della donna sui Laghi.

Se le parole in rosa si possono subito identificare come scritte da donne, la serata organizzata dal Comune di Levico con questo titolo ha mescolato anche altro: Musica splendida suonata da Cristiano, sia con pezzi a solo, sia come base di accompagnamento per le danzatrici del Latido Fuerte, che si sono esibite con maestria negli abiti sgargianti da ballerine di flamenco. Il teatro era stipato di persone attente alle performance, e noi, anche se piuttosto agitate, abbiamo sfoderato la voce con grinta. Così ci è stato suggerito da Nadia esperta regista prima del via. Il sipario si è aperto alle nove di sera e a me Elena è toccato il compito di iniziare, con la mia poesia «A molte». Nadia ha letto il racconto di Antonella dal titolo «Nel giorno della donna» E' seguito il balletto Solitudine, poi la fiaba Der Zaubermaler letta da Maria Elena, un altro brano musicale con la chitarra, altre due poesie di Elena e Carmen poi il racconto: «Il tuo corpo nonna», come lo ricordo di Manuela, di nuovo il balletto dal titolo Femminilità e «Scacco a Bunuel» di Silvana letto da Nadia. Un terzo pezzo musicale ha chiuso la prima parte dello spettacolo. La signora Alma Fox si è detta felice di questa manifestazione che ha visto la partecipazione di molte donne. Anche quest'anno le donne sui Laghi in occasione della festa della donna hanno voluto proporre film, incontri con l'arte e con la cucina e per ultimo questo incontro di danze e parole. E' stata data la parola a Delia Valenti presidente del Coordinamento donne di Trento che ha evidenziato l'iniziativa di raccolta di firme su un appello alle istituzioni provinciali per avere anche in Trentino affiancato al Centro antiviolenza la casa delle donne. Lucia Martinelli, presidente della commissione pari opportunità Provinciale ha portato il saluto della Commissione. L'intervento del Sindaco di Levico ha completato il cerchio degli auguri per questa importante festa e per il maggior protagonismo delle donne, auspicabile e necessario in tutti i campi della società e nella politica.

La seconda parte ha proposto racconti di Grazia, di Leda, poesie di Mariolina e Giuliana con Passi di vita, Nadia con le sue la Danzatrice e otto marzo di nuovo Carmen, Elena e Maria Elena. La serata sul palco si è conclusa con l'ultimo balletto dal titolo Alegrias. Le ballerine, splendide interpreti nei loro sgargianti abiti sono state Alexia Riccio, Paola Prighel, Chiara Vantini e l'accompagnamento musicale di Cristiano Pallaoro.

Un corroborante rinfresco e un omaggio floreale hanno chiuso in bellezza la splendida serata.

Grazie al Comune di Levico, a Nadia per l'opportunità dataci. Siamo disponibili anche per iniziative future.
Elena Belotti

************

SERATA DEL 7 MARZO 2007 ORGANIZZATA DAL COMUNE DI RONCEGNO TERME ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI DAL TITOLO ”L'ALTRA META' DEL CIELO“–

Il COORDINAMENTO DONNE DI TRENTO HA PARTECIPATO A QUESTA SERATA CON
“ROSE DI PAROLE” POESIA E PROSA DAI LIBRI SIBILLINI.  

 

Siamo state molto lusingate dall'invito rivoltoci dall'Assessore Giuliana Gilli nell'ambito dell'iniziativa da lei promossa con il titolo “L'altra metà del cielo”, percorso di sensibilizzazione e riflessione sulle tematiche femminili, che ha proposto a tutte le donne, “un punto di partenza, un'occasione di riflessione sulla strada percorsa, sulle conquiste fatte, sulla conoscenza e il riconoscimento dei loro diritti civili, sull'approfondimento degli aspetti sessuali e psicologici della loro vita, sulla tutela della dignità femminile, sulla concreta aspirazione al senso del vivere nel significato più ampio del termine”.

La serata alla quale abbiamo partecipato come Coordinamento donne di Trento ci ha viste di nuovo protagoniste, con la lettura di poesie e prose, frutto dell'impegno delle allieve partecipanti al laboratorio di scrittura creativa, che quest'anno ha compiuto undici anni, condotto mirabilmente dalla nostra cara maestra Donata Zoe Zerbinati, poeta e metodologa.

La scansione della serata è stata data da Nadia Martinelli conduttrice abile, attraverso le nostre voci con la proposta di racconti, alcuni molto gettonati, come “A proposito di Rose” di Grazia Mattedi, “Il cappello” di Maria Elena Di Cesare, pubblicati sul nostro settimo libro sibillino dal titolo Generosa. Per la poesia abbiamo ascoltato, “Nel tardo pomeriggio d'estate” di Carmen Fedrizzi, un racconto letto da Nadia di Loredana Pierotti dal libro sibillino Storie nella storia intitolato “Vanità maschile”. Sono state presentate poesie e prose inedite di Elena Belotti, Leda Goina Ulcigrai e dell'Assessore Giuliana Gilli che è anche poeta e ha pubblicato libri, di Germana Colleoni e un racconto inedito di Giuliana Dispinzeri, una conversazione tra una signora anziana e lei su un autobus della città.

E' stato dato spazio nel mezzo della serata alla presentazione dell'iniziativa nel suo complesso. Questa proposta dell'assessorato è stata accolta con molto favore dalle donne di Roncegno che le ha viste presenti numerose anche alle due prime iniziative. E' intervenuta anche la Presidente del Coordinamento donne di Trento Delia Valenti, spiegando le finalità della nostra associazione che dal 1989 lavora per i diritti delle donne e contro la violenza e promuove la loro creatività nell'ambito della scrittura. E' stato chiesto il sostegno all'appello che porteremo nei prossimi giorni in Provincia per avere degli alloggi protetti da affiancare al Centro antiviolenza, così da mettere in sicurezza le donne vittime di violenza e dei loro figli/e. L'adesione convinta, notevole e immediata.

E' stata decisamente una bella serata e saremo felici di continuare questa collaborazione con l'Assessore Giuliana Gilli anche per trattare altri temi a noi cari in un prossimo futuro. Grazie di nuovo anche alle donne presenti che hanno apprezzato i nostri scritti e a Nadia Martinelli che ci ha fatto questo bel regalo.

Elena Belotti - 12 marzo 2007

******************

 

SERATA IN BIBLIOTECA DI VIA ROMA TRENTO -PER LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO

AT HOTEL

IL GIORNO 8 febbraio 2007

Sette, più una maestra. Sette più, simbolicamente il voto delle nostre performance, non male vi pare? Ancora da affinare la nostra recitazione, e il pubblico attento è rimasto fino alla fine. Un'ora e mezza di letture a raffica dal nostro libro ancora in forma di stampa fai da te, ma che diventerà l'ottavo libro sibillino. Siamo in attesa di sponsor. La serata organizzata con la disponibilità della Biblioteca comunale di Trento che ci ha seguito attraverso la competenza di Ivana Saltori è stata una occasione per presentare “At Hotel “ con l'ausilio di immagini proiettate su un grande schermo di possibili hotel reali abbinati ai nostri virtuali. Lo sforzo in questo avanzatissimo di scrittura è stato impegnativo, scrivere, verificare, correggere, modificare, sempre con l'ausilio prezioso di Donata Zoe che ci presenta così nella prefazione:
“E' da sempre, l'albergo, luogo mitico della letteratura d'ogni genere. Casa lontano da casa, modesta stanza di pensione o suite rutilante di lussi esibiti, dall'Hotel Bellavista all'Overlook Hotel esso ha incarnato o per meglio dire immattonato, inlegnato, incementato, invetrato, ogni dimensione delle vicissitudini umane.

Intrighi di spie e intrighi d'amore; drammi familiari e drammi della solitudine. Fughe. Incontri. Nello splendido Hotel veneziano Aschenbach scorge per la prima volta Tadzio, il fatiscente Motel Bates appare nella pioggia alla segretaria fuggiasca come un'ambigua speranza. Miriadi di pensioni familiari ancora sopravvivono all'incalzare dei termitai delle riviere di mare, e prosperano gli alberghetti fuorimano, anonimi e arcani; si slanciano nelle grandi città futuristiche strutture trasparenti e metalliche. All'interno: grandi spazi semivuoti e poco umani; antiche ville si offrono agli ospiti coi loro corredi di cristalli e damaschi, divani di cuoio, sterminati tappeti, palme in vaso e parchi.

Sette tipi di albergo abbiamo qui. Albergo che ogni scrittrice ha scelto a suo gusto e lavorato da sola e insieme ad altre. Questo volume nasce infatti da uno dei famigerati corsi avanzatissimi del laboratorio Donne & Scrittura del Coordinamento donne Trento, in cui ciascuna di un esiguo gruppo di allieve gode della massima libertà formale: questi racconti sono insieme rivisitazioni di cliché popolari e studio stilistico. Quasi tutti incorporano almeno una poesia, punto di parola (un analogo verbale del punto di vista) dell'autrice, che talvolta si libra in alto a darci la panoramica policroma della hall, carrellando sulla sua mista fauna, talora entra nel bianco claustrofobico e totale di un bagno troppo attrezzato.

I versi non sono mai estranei al flusso della narrazione, che tenacemente tende a trascolorarsi in cadenza nel momento in cui l'esperienza viene ad assumere un ritmo percettibile”.  

Ma chi sono le autrici di questi racconti? Per la curiosità di chi non ha partecipato: Giuliana Dispinzeri con Ruth , Leda Goina Ulcigrai con Cinzia e Valeriano , Grazia Mattedi con Nebbie , Maria Sossu con Stanza 203 , Loredana Pienotti con Maison Brulèe, Elena Belotti con Il vino e il sangue , Nadia Martinelli con Profumo d'hotel .

La serata, piacevole per tutte e tutti, si è conclusa con un saluto portato da Donata Zoe, della Presidente del Coordinamento donne Delia Valenti, impossibilitata ad intervenire e l'auspicio di rivederci presto per la presentazione del libro nella veste definitiva. Chi si è interessato ai racconti che sono stati letti solo in parte potrà scoprire le vicende intricate attraverso il libro che presenteremo fresco di stampa; le occasioni non mancheranno.

Elena Belotti

**************

SERATA DI PRESENTAZIONE LIBRI SIBILLINI CON IL COMUNE DI CALDONAZZOE LA BIBLIOTECA
NELL'AMBITO DELL'INIZIATIVA. REGALIAMOCI UN LIBRO NELLA SERATA DI MERCOLEDÌ
29 NOVEMBRE 2006 ORE 20.30

 

Ritrovarsi in un teatro ospitale con le amiche di penna che hanno accettato l'invito: Nadia, Leda, Carmen, Carmela, Giuliana, Grazia, Elena, Maria Elena (altre avrebbero voluto essere presenti ma impossibilitate da distanze e impegni di lavoro) per presentare alcuni pezzi forti di prosa e poesia,

ci ha reso felici. La presenza della Sindaca e dell'Assessora alla cultura di Caldonazzo, di Delia Valenti hanno dato ufficialità a questo momento culturale, e le amministratrici sono state con noi fino al termine della serata.

Donata Zoe, come sempre molto brillante e esaustiva nello spiegare quali sono i contenuti e le difficoltà del laboratorio, ha catturato l'attenzione, elogiando la capacità e la passione delle allieve. Le donne presenti che hanno lasciato il comodo divano di casa per questo mercoledì sibillino hanno dimostrato coi battimani una genuina partecipazione.

Le letture si sono dipanate senza inciampi e i brani di prosa hanno prevalso sulle poesie.E' stato apprezzato il jazz suonato dal trio di giovani musicisti che già conoscevamo dalla serata di Vigolo Vattaro.Un ora e mezza intensa allietata dalle nostre inconfondibili voci, alternata da alcuni brani recitati da Nadia e da Donata Zoe.

Alle dieci lo spettacolo è terminato con l'augurio di ritrovarci in questa ospitale cittadina in altre occasioni, magari per la presentazione del prossimo volume dei libri sibillini.

Un grazie sentito a Nadia Martinelli, capace organizzatrice di questo evento e anche a Donata Zoe per la sua disponibilità a spostarsi da Rovereto in una notte stranamente tiepida di novembre. E a noi: come siamo brave !

Ciao a tutte. Elena.